Polenta di patate: la Valle di Ledro in una ricetta

Origine, storia e ricetta della polenta di patate della Val di Ledro, Trentino: ecco la nostra versione di uno dei piatti più tipici e gustosi del nostro territorio.

L’origine della polenta

Farina di mais, acqua e sale. Sono questi tre semplici ingredienti gli elementi fondamentali di una delle ricette più antiche e popolari d’Italia: la polenta. Tipica delle regioni alpine e prealpine, la polenta ha numerose varianti in base al territorio montano in cui ci troviamo. E’ un piatto base della cucina povera, usato dalla gente di montagna di tutta Italia per sfamarsi e accompagnare piatti tradizionali, sia di carne che formaggi.

Storia della polenta: dal mais alla polenta concia

Nel 1500 si diffonde in Europa il mais, cereale importato dalle Americhe e ingrediente di base per la polenta che le da il caratteristico colore giallo. Tuttavia la polenta si preparava anche prima con farina di farro, segale o, più tardi, grano saraceno, che le davano un colore più scuro. È un piatto presente in Europa ma anche in Sud America, da dove ha origine il mais, ma che si è diffuso anche in Ucraina, Caucaso e perfino tra le tribù berbere del Marocco.

Questo piatto della tradizione ha numerose versioni: dalla polenta tradizionale a quella taragna, di mais e grano saraceno, da quella bianca tipica del Veneto alla polenta concia, ossia arricchita con burro, formaggi o insaccati tipici del territorio.

La ricetta di base della polenta

La ricetta della polenta è semplice quanto antica, come i suoi ingredienti. Nella tradizione, in un paiolo (ossia una pentola di rame) agganciato con una catena sopra il camino si versa acqua, sale e farina e si inizia a mescolare con un mestolo di legno finché non si addensa. Oggi camini e paioli non sono così diffusi ma la polenta si può preparare anche sul fornelli più moderni.

La polenta in Trentino e in Val di Ledro

In Trentino esistono diverse varianti: c’è la polenta carbonera caratteristica della Valle del Chiese che prende il nome dalla farina gialla di Storo e la polenta di patate, una delle ricette tipiche della Val di Ledro.

La polenta di patate di Ledro si basa su un altro ingrediente fondamentale della cucina, anch’esso importato dalle Americhe: le patate. Nella tradizione contadina ogni famiglia aveva un pezzo di terra da coltivare. Le patate erano una delle colture più comuni, per la sua versatilità, quindi in mancanza di farina si aggiungevano al composto le patate schiacciate.

Polenta di patate: la ricetta del Good Life Hotel Garden

Tra i prodotti tipici della Val di Ledro, la polenta di patate è una specialità che racchiude sapori e tradizione della montagna. Per preparare la polenta di patate della Val di Ledro usiamo patate nostrane, un pugno di farina bianca, un pugno di farina di grano saraceno e cipolle dorate. Un’esplosione di gusto che coinvolgerà tutti i sensi. Leggi qui altre ricette tipiche della Valle di Ledro.

Quando e come gustare la polenta di patate

Camino acceso, il caldo tepore del legno. Uno sguardo fuori dalla finestra: il verde del bosco ricorda il profumo di cirmoli e faggi. Un gustoso spezzatino di manzo con polenta fumante nel piatto. Questa è l’atmosfera ideale per gustare la tradizionale polenta di patate della Valle di Ledro.

La potrai assaggiare durante una delle famose feste popolari in Valle di Ledro e Val Concei oppure al nostro Ristorante Garden preparata per te dallo chef Alberto, quando verrai a trovarci.

Foto credits: Roberto Vuilleumier

Blog

Alla lista